I gatti, le loro unghie e…i nostri divani

Un gatto in casa comporta alcune controindicazioni, ad esempio quella di mettere a repentaglio la salute di tappeti, tende, divani, ma anche porte e tutto ciò che “lui” ritenga ok per farsi le unghie. Perchè il motivo principale per cui i nostri felini attaccano certe nostre cose è la necessità di farsi le unghie e non il desiderio di farci un dispetto. Certo il gatto è permaloso quindi il dispetto è sempre dietro l’angolo: magari non graffia il divano ma rovescia i gerani in terrazzo!

Per il gatto l’utilizzo delle unghie è un altro modo per marchiare il territorio, ma dalla triplice valenza: visiva (i graffi si vedono), olfattiva poichè le ghiandole presenti sui cuscinetti delle zampe rilasciano i feromoni e fisica poichè di solito, in contemporanea, il gatto fa stretching, ossia, si stira.
L’altra necessità per cui i gatti “devono farsi le unghie” è conseguenza del particolare tipo di crescita che queste presentano, ossia dall’interno verso l’esterno. Dunque graffiando le unghie contro qualcosa di adeguato viene eliminiato lo strato più vecchio e vengono mantenute appuntite e graffianti, non tanto per distruggere il tappeto del salotto ma per usarle contro le prede.

 

Come ovviare al problema? Dotiamoci di tiragraffi e abituiamo il micio di casa ad utilizzarlo.
I tiragraffi possono essere semplici tronchetti d’albero, tavole di legno grezzo o scatole di cartone, che i gatti distruggono con soddisfazione. I tiragraffi in vendita nei negozi specializzati sono inoltre dotati di catnip per favorire l’attrazione del gatto e facilitare il processo di familiarizzazione con il nuovo oggetto. Dovremo con pazienza fargli prendere confidenza magari posizionando il tiragraffi nei pressi dei posti che già utilizza per la “manicure”, poi quando avrà preso ad utilizzarlo regolarmente potremo spostarlo, ma non in posti nascosti, piuttosto sempre nei luoghi dove lui soggiorna o vicino alle ciotole del cibo.
In ogni caso quando combina qualcosa di sbagliato bisogna farglielo capire, con un no deciso e invitandolo a seguirci da un’altra parte.
Per farsi ascoltare dal gatto è importante instaurare un rapporto di gesti e parole fin dai primi tempi della convivenza: questo ci darà ottimi risultati sotto il profilo dell’ascolto.

Per evitare che il gatto vada sul divano o altri posti non di nostro gradimento si trovano in commercio prodotti repellenti o viceversa, per attirarli in determinati posti si può utilizzare il catnip, polvere di erba gatta essiccata o spray: l’odore di questa erba, molto simile alla menta, è un forte attrattivo per i gatti, ma non per tutti, in particolare i cuccioli che non hanno l’apparato olfattivo sviluppato e gli anziani che al contrario hanno perso sensibilità.

Ci sono diverse tipologie di tiragraffi, da quelli in cartone a quelli in sisal, fatti a tappeto, a colonna, da appendere al muro o dotati di pedane e strutture per fargli fare palestra e gioco.

In Emporio ne abbiamo scelti alcuni tra i molti in commercio ma se non trovi subito quello giusto possiamo vedere insieme il nostro catalogo e ordinarlo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.