Miao, ho mal di pancia!

gatto-british

In realtà non sempre i gatti si lamentano quando non stanno bene: morsi e slogature conseguenze di liti e corse sono visibili ma i melesseri interni sono più difficili da individuare.

L’unico modo per capire se qualcosa non va è l’osservazione attenta del loro comportamento: se notiamo che qualcosa è cambiato rispetto la norma è bene recarsi dal veterinario. Dopo la sua indagine potrà indirizzarci verso la cura più appropriata.

Quali sono allora i comportamenti rilevanti ai fini di capire se il micio ha “il mal di pancia”? Innanzitutto ricordiamo che due o tre volte al mese il gatto presenta il problema dell’eliminazione dei boli di pelo, quindi sono normali alcuni episodi di rigurgito. Inoltre data la caratteristica curiosità che lo contraddistingue anche l’ingestione di oggetti o piccoli animali che lui caccia o con cui gioca dovrebbe essere considerata se si presentassero i conati di vomito. Terzo punto da considerare prima di spaventarci è verificare che lui non abbia mangiato troppo e troppo in fretta: questo ovviamente può essere causa di blocco digestivo.

Ulteriori osservazioni per capire se il gatto non sta bene dovrebbero riguardare un’eventuale irregolarità nei pasti, il dimagrimento o al contrario la pancia gonfia, le pupille dilatate, il pelo opaco ed arruffato, la consistenza e il colore delle feci. E ancora i periodi di veglia e di sonno, mancanza di igiene personale. Anche la pigrizia può costituire un campanello d’allarme e se invece un gatto è poco attivo normalmente, probabilmente in caso di malessere potrebbe manifestare insofferenza alle nostre attenzioni, anche a quelle che di solito viene a cercare.

Infine ci sono le intolleranze alimentari: come per l’uomo anche per gli animali domestici è rilevato e studiato questo problema. Una volta individuato questo problema il veterinario potrà optare per una dieta ad esclusione per capire quali sono le sostanze da evitare.

Le aziende produttrici di alimentazione per animali da tempo hanno messo a punto diete specifiche per coadiuvare i veterinari nella cura delle patologie gastrointestinali.

 

intestinal-cat Dorado, azienda italiana che opera nel settore dal 1991, è specializzata nelle diete a esclusione. La sua linea Exclusion Diet Intestinal è dedicata proprio alle patologie gastrointestinali.

I prodotti di questa linea, sia crocchette che umido, sono un’alimento completo, monoproteico e monocarboidrato, formulato per i gatti con patologie infiammatorie gastrointestinali, cattiva digestione, malassorbimento. enteropatia proteinodisperdente.

Tutti i prodotti della linea Exclusion Diet Intestinal sono realizzati senza ogm e con conservanti e antiossidanti naturali (tocoferoli), contengono un livello di elettroliti elevato e ingredienti quali il maiale e il riso , con bassa concentrazione di grassi e facilmente digeribili; FOS (fruttoligosaccaridi) che favoriscono lo sviluppo del bifidobacterium intestinale a discapito dei batteri patogeni e aumentano la resistenza ai processi digestivi nel tratto gastrointestinale superiore; MOS (mannanoligosaccaridi) che ostacolano la proliferazione di batteri patogeni e ne favoriscono l’eliminazione.

 

Emporio Zanella ha scelto con cura tra le Aziende italiane specialiste in diete veterinarie per offrirti prodotti sicuri e che coprano le patologie più diffuse tra i nostri amici quattrozampe. 

Passa in Emporio, saremo lieti di farti conoscere le linee di diete veterinarie dedicate al tuo al tuo gatto.

gatto-pelo-lungo

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.