Un problema davvero antipatico: la coprofagia.

La coprofagia, ossia mangiare le feci, è proprio un bel problema per i proprietari dei quattrozampe che la manifestano. Ma non dobbiamo disperare perché in commercio ci sono appositi prodotti per disabituare i nostri quattrozampe a questa pratica.
E quali sono i fattori scatenanti della coprofagia nei cani e nei gatti? Per animali che vivono in casa si può trattare di un segnale di richiesta di attenzione (proviamo a pensare per esempio se Fido o Micio ci hanno chiesto di giocare e noi abbiamo ignorato la richiesta), di fame vera e propria (controlliamo sempre le tabelle suggerite dai produttori di mangime per essere sicuri di dare loro la razione quotidiana che garantisce il corretto apporto di nutrienti), oppure naturale curiosità. Per tutti quelli che vivono all’aperto si aggiunge anche la questione del marcare il territorio. Un caso frequente è quello della mamma che mangia gli escrementi dei piccoli per tenere pulita la cuccia.

Ma la coprofagia può anche essere la manifestazione di ansie causate da altri problemi. Senz’altro sarà di primaria importanza una visita dal veterinario che in base alle osservazioni riportate dal proprietario potrà valutare un percorso appropriato verso la soluzione del problema.

La soluzione immediata per convincere Fido o Micio a non mangiare le feci (proprie o altrui) è l’utilizzo di un prodotto apposito che ingerito rende sgradevoli le feci e pertanto aiuta a disabituare l’animale anche dal ricercarle. Questa tipologia di prodotto infatti si mescola al loro cibo quotidiano e dunque è consigliabile utilizzarlo per tutti i quattrozampe presenti in famiglia in modo che a partire dall’ambiente domestico il problema sia arginato e poi di conseguenza anche il materiale fecale di estranei diventi sgradito.

Quindi ricordiamoci che il problema si può combattere subito con il prodotto giusto ma è fondamentale osservare il nostro comportamento nei confronti dei nostri amici quattrozampe e osservare il loro comportamento per aiutare il veterinario a stabilire la diagnosi corretta per risolvere il problema.

Passa in Emporio! Ti daremo tutte le informazioni su questo problema e sul prodotto specifico da utilizzare per tornare ad un sereno rapporto con il tuo amico quattrozampe.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.